Ciao Corsa

12 anni di onorato servizio.

Ci ha visti fidanzati, neo sposi, genitori di uno e di due. Ci ha fedelmente portato dai nonni, quasi ogni week end, su e giù per tornanti che percorreva in guida autonoma, anche senza elettronica. Ci ha scarrozzato al mare carica oltre la quarta dimensione. Ci ha accompagnato in gite alla scoperta della Brianza più colorata e arzigogolata che mai. Come noi si è innamorata dell’Umbria e della Valtellina.
Pochi acciacchi, fortunatamente non gravi; una paziente tolleranza allo sporco che offuscava il suo celeste cielo.
Ma era un Diesel euro 4 e per quanto ben tenuta e fedele, la legge ha tramato contro di lei. E anche i bambini e i loro bagagli crescono….
Si può amare una macchina? Per me sì. Io amavo la Opel Corsa e giuro mi è dispiaciuto un sacco lasciarla andare. Mi aveva ridato il coraggio di guidare, non si lamentava quasi mai della mia imperizia e con lei mi sentivo sicura di portare anche i bambini in giro. Ma serviva la macchina nuova e quindi è dovuta andare.

Mi consola solo sapere che non sarà rottamata: verrà rivenduta come usato e accompagnerà ancora qualcuno per qualche anno.

Trattatela bene, se lo merita.

Ciao Corsa e grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *