Fake charlotte ricotta e pere

charlotte-ricotta-pere

La torta charlotte è un dolce abbastanza complesso da realizzare: una bavarese avvolta da un guscio di savoiardi e con una copertura solitamente a base di frutta. Io e le bavaresi non andiamo molto d’accordo perciò ho deciso di barare e fare una torta che sembra una charlotte ma non lo è. Fake charlotte quindi.
L’idea me l’ha data questo video su youtube, selezionato direttamente dalla destinataria della torta ovvero la mia piccolina. Questo dolce è servito alla sua festa di “bis-compleanno” dato che la fortunella – essendo l’unica piccola di famglia – gode di svariati privilegi tra i quali ripetere la festa di compleanno con i diversi gruppi di parenti.

Ricetta: Fake charlotte ricotta e pere

In breve: Pan di spagna farcito con crema ricotta e pere e decorato con bordo di pavesini.

Ingredienti

charlotte-ricotta-perePer i due pan di spagna

Per la bagna
  • 200ml succo di pera
  • q.b. sugo di cottura delle pere
Per la crema da farcitura
  • 200ml panna
  • 500gr ricotta vaccina
  • 400gr pere sugose
  • 100gr zucchero
  • 25gr burro
  • 100gr cioccolato fondente
  • q.b. rum bianco
Per la copertura
  • 3 pacchetti pavesini

Preparazione

  • Pan di spagna: bisogna preparare due pan di spagna. Io mi trovo bene con la ricetta di Pecorella di marzapane che prevede 30gr di zucchero e 30 di polveri per ciascun uovo. Preriscaldare il forno a 180 °C. Nella planetaria montare 3 uova intere (a temperatura ambiente) con 90gr di zucchero per 15 minuti. Incorporare poi delicatamente la farina setacciata con la fecola. Versare l’impasto in una tortiera a cerniera da 22cm ben imburrata e infarinata. Cuocere per 30 minuti a 180°C a forno statico senza aprire mai lo sportello. Sfornare e lasciar raffreddare su una gratella. Meglio preparare i pan di spagna il giorno prima. Prima di farcire togliere la crosticina sulla superficie e sui bordi per far assorbire meglio la bagna.
  • Per la farcia: Lavare, sbucciare e tagliare a dadini le pere (io ho usato delle abate). Metterle in una casseruola con lo zucchero, il burro, il liquore e un goccio d’acqua. Lasciar cuocere coperte fino a che non diventano morbidissime. Lasciar raffreddare. Tritare il cioccolato non troppo fine, mescolarlo con la ricotta e aggiungere le pere cotte fredde. Per ultimo, montare la panna ben ferma e incorporarla al composto. In base a quanto dolci sono le pere e ai vostri gusto, potrebbero servire uno o due cucchiai di zucchero a velo nella panna. Non vi resta che assaggiare 🙂
  • Montaggio del dolce: . Bagnare ben bene i dischi di pan di spagna con il succo di pera e il sugo di cottura delle pere. Aiutandosi con una cerniera per dolci, disporre un pan di spagna sul fondo e distribuire generosamente due terzi della crema di ricotta, pere e cioccolato, coprire con il secondo disco e finire la superficie con la crema restante (spatolata oppure con la sac a poche con un beccuccio a punta larga). Mettere in frigo a rassodare per 15/30 minuti. Togliere la cerniera e decorare il bordo con i pavesini, leggermenti inclinati. Assicurare con un nastro decorativo e lasciare in frigo a riposare per almeno 4 ore così i pavesini si assestano e assorbono un po’ di umidità del dolce diventando belli morbidi.

Questo dolce ha servito generosamente 12 persone. Con un po’ di fortuna pavesino e torta avevano la stessa altezza, cosa a cui non avevo pensato ma alla quale conviene fare attenzione al momento di montare il dolce.
Al posto dei pavesini si potrebbero usare dei savoiardi ma – a mio parere – sono troppo spessi e secchi.

E con questo post torno a parlare di dolci sul blog, attività che mancava ormai dal 2013!