Le vacanze: prima e dopo i figli

mare 2014

Prima
Alzarsi tardi e andare a dormire tardissimo.
Libro e sdraio a pancia in giù.
Walkman e sdraio a pancia in su.
Girarsi quando finisce il lato della cassetta.
Crema solare protezione 0-.
Passeggiare avanti e indietro lungo la battigia, nell’acqua a mezza coscia per smaltire la cellulite.
Galleggiare sul materassino ammirando le nuvole.
Panino veloce a mezzodì, birretta la sera.
Discoteca, cappuccio&cornetto in spiaggia all’alba.

Dopo
Alzarsi presto e andare a dormire presto. Svegliarsi molte volte nel mezzo.
Rotolarsi nella sabbia inseguendo secchiello e formine, realizzare castelli di sabbia che durano mezzo secondo prima che un piedino li butti giù.
Crema solare protezione 50+: spalma bambina, spalma marito, spalma te. Tuffo, doccia e ripeti.
Fare su e giù tra gonfiabili, scivoli e altalene. Dribblare i bimbi più grandi che baciano-spingono la tua.
Stare in ginocchio nell’acqua bassa facendo galleggiare tua figlia che ride come una pazza, ingolla litri di acqua salmastra, fa scif ciaf con le manine e ogni volta che arriva un’onda grida “oplà ancoa” (oplà ancora).
Pranzo di 2 ore: 4 bocconi in pancia, il resto sparsi su vestito, tavolo e pavimento.
Baby dance, scivolo, altalena, corsa e alle 22 essere presi a sberle dalla figlia che grida “mamma, eglia!” (mamma sveglia)

… tanto per la discoteca non c’ho più il fisico.
Ti voglio bene patata. Bacio. Mamma.