Crema fredda alla canella con amaretti al caffè

Un crema alla cannella con amaretti inzuppati nel caffè. L’aspetto non è forse dei migliori ma il gusto nasconde la sorpresa del caffè.
Un simpatico scherzo di Halloween. Dosi per 4 coppette

Ingredienti

crema_cannella_amaretti_caffe

tuorli d’uovo
4
zucchero
4 cucchiai
latte
2 bicchieri e mezzo
cannella
q.b.
amaretti
20
caffè freddo
1 tazzina

Preparazione

In una ciotola lavora i tuorli con lo zucchero fino a farli diventare una crema chiara e spumosa.
Scalda il latte in un pentolino con una spolverata di cannella: appena caldo, aggiungi i tuorli a filo e fai restringere la crema a fuoco basso continuando a mescolare.
Se la crema fosse troppo liquida, puoi aggiungere un cucchiaio i farina facendo attenzione che non si creino grumi.
Allunga la tazzina di caffè con una tazzina d’acqua. Inzuppa gli amaretti ben bene nel caffè e disponili sul fondo delle coppette, schiacciandoli. Ricopri gli amaretti con la crema tiepida e lascia riposare in frigo per almeno 3 ore.

Questa ricetta è “sperimentale” ossia è una invenzione per riciclare i tuorli avanzati e gli amaretti avanzati dalla ricetta del pan dei morti.
La crema non si solidifica come il budino: tende a rimanere liquida. Gli amaretti non affondano come i savoiardi imbevuti di caffè: galleggiano.
L’aspetto finale del dolce non è “ordinato” ma del resto è Halloween quindi qualcosa di inquietante si può anche portare in tavola 🙂
In compenso il profumo – ed il sapore! – della cannella sono la prima sorpresa: la seconda è il caffè che sfugge dagli amaretti non appena vengono toccati.
Il risultato finale è inaspettatamente delizioso!
Possibili miglioramenti della ricetta sono l’aggiunta di addensante nella crema per darle un aspetto più fermo.